Una svolta creativa!

Uno spazio ,un punto di incontro tra creativi alla ricerca del bello.

Uno spazio foriero di “buono” che coniughi filosofia con realtà.

Ricerca espressiva ed incontro con il “reale” assolutamente in distacco dal virtuale che , seppur ampiamente utilizzato, assurge a velocità comunicativa per evolvere “manualmente”.Pensieri

Eccomi pronto, quindi, a fondere le filosofie e le  realtà.

Since 1964 Stefano Zampieri let talk about himself during the One hundred Painters Show in Margutta Street – Rome – introducing middle format works with oil technique.
He was interviewed by the Italian Rai Radiotelevisione and by the Radio Argentina both for the quantity of his production and for his being the youngest painter of the artistic review.
Zampieri, class ’54, ” moved colors and abstract forms in wide and full-bodied campiture, unusual for his age”. This was said then and the painter Carlo Zam noticed in the young artist an ability to intend the life and the art in such a “….. dualistic measure….. ” 
Today, four decades and a half later, new century, new millennium, Zampieri has “touched” every subject that, for search or casualness, reached his hands.
Zampieri Pittore, Potter, Draftsman of spaces…. rather…than rewriter of spaces, being them exquisitely residential or purely commercial. And more on furniture both of new planning and “revisited” rather than “rewrited” as the great art critic, Prof. G.Selvaggi had to consecrate in an incisive article named ” Zampieri Rewritings”.
Till today few is escaped his way of “rewriting” the “things” actually to give back dignity and use to the mancorrente of a staircase that today alive height of “bandagings and color” and returned to the use, it also enjoys some unique being.
To the research of the Teacher doesn’t lack some feminine dresses and a collection of “arts to be worn” commonly called jewels.
Unique works been born after long close examinations and searches from Zampieri in the “female” and thanks also to the meeting with Antonia Collura, orafa of Roman school.
(Collura, from 2005, is a vital part in the planning, search, realization of the collections “art to be worn” signed Zampieri)
The works’ creation and their destrutturazione and revision is – says Zampieri – the motor that animates him.
Nothing, he insists, is impossible. You can reinvente every thing, also the humblest, and let it be unique, signed, as only the life is , for those people that realize that.

…… La pittura accompagna la mia vita fin da quando ero un bambino. In sessant’anni di amore e odio, con questa passione, ho toccato e sperimentato materiali diversi, forme innovative, ricerca di spazi, luoghi, suoni e strumenti. Ricerca è la parola che più identifica il mio percorso artistico e personale. Ed in un momento come questo, in cui la mia crescita ha raggiunto un punto di non ritorno, interpretare il mondo che mi circonda è una sfida quotidiana che mi pone interrogativi sempre nuovi ai quali, trovare una risposta, è stimolo e fonte di stress nello stesso tempo……..ma è troppo bello. Nel tentativo di rendere l’arte a portata di mano, per poterne godere nella vita di tutti i giorni ho trasformato e riscritto mobili, pareti, elettrodomestici e qualsiasi oggetto che usiamo normalmente. E attraverso questa polifonia ho cercato di creare il colore da tutto ciò che abbiamo intorno e che spesso non vediamo, o meglio, non guardiamo, perché travolti dal chiasso emotivo degli anni che stiamo vivendo. E così è nata anche la voglia di comunicare con voi che, seppur non lo sapete, siete dei creativi ma, essendo per l'appunto travolti dal rumore che ci circonda, non avete mai dato peso a quanto possa essere enorme la possibilità di esprimere e creare. Nasce così questo dialogo con voi che è una linea diretta aperta alle vostre emozioni. Benvenuti nel mio mondo……

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: